L'Europa rischia la depressione

Uno dei maggiori gestori patrimoniali del Regno Unito ha messo in guardia circa il fatto che l'austeritÓ in Europa potrebbe portare ad una “depressione quasi infinita”. I commenti vengono in seguito al fatto che George Soros e il segretario al Tesoro Usa Jack Lew hanno esortato i leader europei a fare di pi¨ per rilanciare la crescita dopo che la corte superiore del Portogallo ha respinto alcune delle misure di austeritÓ del paese, dalle quali dipende il piano di salvataggio.

Le prospettive di ripresa del PIL della zona euro nel 2013 o nel 2014 sono in diminuzione. Le previsioni sono ora per una crescita reale del PIL del -0,2 per cento, a fronte del -0,5 per cento nel 2012. Insomma, non ci sarÓ la tanto attesa ripresa che ci si attendeva nel corso del 2013. Vi Ŕ addirittura il rischio che la crisi si estenda anche al 2014.

á

Jack Lew, neo segretario al Tesoro Usa, ha esortato, come detto, i funzionari europei ad adottare delle politiche pi¨ favorevoli alla crescita. I suoi commenti hanno fatto eco a quelli del suo predecessore, Timothy Geithner, che ha ripetutamente invitato l'Europa ad andare piano con austeritÓ.

á

La zona euro potrebbe anche affrontare, secondo alcuni, un problema di deflazione, in particolare nei paesi periferici, a causa del poco denaro e del credito, oltre che degli alti tassi di disoccupazione. Il pericolo di lungo termine Ŕ una “giapponesizzazione” dell'Europa.

á

La Grecia Ŕ entrata in deflazione per la prima volta da 45 anni lo scorso marzo, con i prezzi al consumo che sono scesi dello 0,2 per cento anno su anno. Il primo ministro portoghese, Pedro Passos Coelho, ha avvertito che perseguirÓ ancora altri tagli alla spesa, nonostante la sentenza della Corte Costituzionale relativamente al fatto che i tagli salariali e pensionistici ai lavoratori del settore pubblico sono illegittimi. Gli analisti hanno comunque detto che l'austeritÓ fiscale non riuscirÓ ad aiutare il paese. La situazione Ŕ quanto mai critica.

Altre News Correlate

Grecia, arrivano altri 3 miliardi dal FMI

Il Fondo monetario internazionale dovrebbe approvare entro breve un pagamento ...

Gli effetti dei tagli BCE su mutui e prestiti

La scorsa settimana Mario Draghi, numero uno della BCE, ha ...

Salgono i prezzi dell'oro

I prezzi dell'oro sono saliti nel corso dell'ultima settimana, sostenuti ...

Prestiti per i giovani, le richieste sono in aumento

Aumentano le richieste di prestiti e di finanziamenti da parte ...

Provincia di Spoleto, pronti i finanziamenti a tasso zero

I finanziamenti sono vita per le imprese. Con essi le ...

I prestiti per le imprese nel 2013 partono dal rating

I prestiti, si sa, sono fondamentali da diversi punti di ...

Cerca Finanziamenti

Bologna, Via Emilia Ponente, 66/A, 40133 Tel: 0519370372
Roma, Via Chiodelli Raoul, 214, 00132 Tel: 0622180424
Bastia Umbra, Snc, Via Torgianese, 06083 Tel: 0758015153
Borgo Santa Maria, 7, Via Monte Cimone, 61122 Tel: 0721201866