Salgono le sofferenze bancarie, scendono le richieste di prestiti

Gli ultimi dati che arrivano dalla banca centrale italiana parlano chiaro: nel nostro paese durante lo scorso mese di febbraio il tasso di crescita delle sofferenze bancarie è salite fino al 18,6%, in rialzo dal 17,5% che era stato fatto registrare a gennaio, il mese precedente. Questo significa che sono sempre di più gli italiani, privati o aziende, che hanno delle difficoltà a rimborsare i finanziamenti che sono stati concessi loro in passato.

Nello stesso mese di febbraio, i prestiti bancari ai privati sono stati in calo del 1,3% , mentre a gennaio il calo era stato del 1,6%. Su basse annua, invece, vediamo un calo dei prestiti alle famiglie dello 0,7% , più alto rispetto al -0,6% fatto registrare a gennaio.

 

Questo dato, unito a quello di prima, dipinge un quadro che dire sfavorevole è dire poco. Da un lato vediamo un aumento del numero di persone che non riescono a rimborsare il loro finanziamento, dall'altro ci sono sempre meno richieste. Questo significa che, in proporzione, sono sempre di più i nostri connazionali che hanno difficoltà economiche, tanto da non poter rimborsare un prestito.

 

Tornando al calo delle richieste, una delle motivazioni principali è legata ai tassi di interesse, che sono troppo elevati, e alla stretta creditizia che le banche stanno continuando a portare avanti. Purtroppo oggi è sempre più complessi riuscire ad ottenere un prestito e, quando lo si ottiene, i tassi che bisogna pagare sono estremamente elevati.

 

Se questa situazione è negativa per il singolo, lo è ancora di più per le imprese. Le aziende del nostro paese, in maniera particolare quelle di piccole e medie dimensioni, fanno dei prestiti una delle soluzioni fondamentali per fare investimenti al fine di ampliare la produzione. Se i prestiti non arrivano potrebbero non esserci i soldi per fare investimenti, dunque la produzione non sale e non ci sono nuovi occupati. E' un circolo vizioso dal quale è difficile uscire.

Altre News Correlate

PMI: sembra più difficile accedere al credito

Sembra che per le aziende di piccole e medie dimensioni ...

Mutui casa, è lo spread il problema

I mutui casa sono uno dei principali problemi legati alla ...

Abruzzo, contributi regionali alle imprese agricole

L'Abruzzo è sempre in prima linea negli aiuti alle aziende, ...

Prestiti per i giovani, le richieste sono in aumento

Aumentano le richieste di prestiti e di finanziamenti da parte ...

Compass propone in offerta Cifra Tonda

Compass, una delle maggiori società finanziarie in Italia, offre il ...

In Italia i mutui concessi solo con un deposito del 50%

Stretta sui mutui per il nostro paese. In Italia ora ...

Cerca Finanziamenti

Corigliano, Largo Croce, 5, 81037 Tel: 0823705056
Palermo, Via Principe Di Paterno', 194, 90145 Tel: 0917835217
Acquacanina, 39/A, Via Giacomo Leopardi, 62035 Tel: 073752490
Lecce, Via De Giorgi Cosimo, 16, 73100 Tel: 0832390105