Salgono le sofferenze bancarie, scendono le richieste di prestiti

Gli ultimi dati che arrivano dalla banca centrale italiana parlano chiaro: nel nostro paese durante lo scorso mese di febbraio il tasso di crescita delle sofferenze bancarie è salite fino al 18,6%, in rialzo dal 17,5% che era stato fatto registrare a gennaio, il mese precedente. Questo significa che sono sempre di più gli italiani, privati o aziende, che hanno delle difficoltà a rimborsare i finanziamenti che sono stati concessi loro in passato.

Nello stesso mese di febbraio, i prestiti bancari ai privati sono stati in calo del 1,3% , mentre a gennaio il calo era stato del 1,6%. Su basse annua, invece, vediamo un calo dei prestiti alle famiglie dello 0,7% , più alto rispetto al -0,6% fatto registrare a gennaio.

 

Questo dato, unito a quello di prima, dipinge un quadro che dire sfavorevole è dire poco. Da un lato vediamo un aumento del numero di persone che non riescono a rimborsare il loro finanziamento, dall'altro ci sono sempre meno richieste. Questo significa che, in proporzione, sono sempre di più i nostri connazionali che hanno difficoltà economiche, tanto da non poter rimborsare un prestito.

 

Tornando al calo delle richieste, una delle motivazioni principali è legata ai tassi di interesse, che sono troppo elevati, e alla stretta creditizia che le banche stanno continuando a portare avanti. Purtroppo oggi è sempre più complessi riuscire ad ottenere un prestito e, quando lo si ottiene, i tassi che bisogna pagare sono estremamente elevati.

 

Se questa situazione è negativa per il singolo, lo è ancora di più per le imprese. Le aziende del nostro paese, in maniera particolare quelle di piccole e medie dimensioni, fanno dei prestiti una delle soluzioni fondamentali per fare investimenti al fine di ampliare la produzione. Se i prestiti non arrivano potrebbero non esserci i soldi per fare investimenti, dunque la produzione non sale e non ci sono nuovi occupati. E' un circolo vizioso dal quale è difficile uscire.

Altre News Correlate

Zona euro, la disoccupazione sale al 11,7%

Secondo le ultime informazioni che sono state rese note da ...

1 famiglia su 4 non riesce a pagare le rate del mutuo

La situazione italiana è sempre più complessa quando si parla ...

Cipro, ecco da dove nasce la crisi

Anche se Cipro è arrivata sulle prime pagine dei giornali ...

Combattere i rincari con i prestiti on line

I prestiti on line, ovvero la possibilità di richiedere dei ...

Eurozona in recessione, la prima volta dal 2009

I 17 paesi membri della zona euro sono caduti in ...

Italia: in calo le richieste di mutui

In Italia, a causa della crisi, si sta registrando un ...

Cerca Finanziamenti

Pieve Torina, 15, Via Della Gabba, 62036 Tel: 0737510278
Vedronza, 21, Frazione Di Vedronza, 33010 Tel: 0432787388
Lizzano In Belvedere, Via Della Madonna, 40042 Tel: 053454046
Castelfidardo, 55, Via Augusto Murri, 60022 Tel: 071780053