La BCE in un angolo?

La situazione della BCE è come quella di un boxer in un angolo, completamente disperato. Questo è il parere di alcuni economisti che guardano agli ultimi tentativi della Banca centrale europea come la una mossa disperata, ma senza effetti di grande successo, per arginare la recessione del blocco dell'euro. Il taglio al tasso di interesse avvenuto lo scorso giovedi, fatto per cercare di combattere la crisi del debito che dura da più di tre anni ormai, non stimolerà la crescita economica nel blocco.

Meno di un anno dopo che il presidente della Bce Mario Draghi aveva detto che avrebbe fatto "tutto il possibile" per mantenere insieme la moneta unica, la mossa del governatore ha lasciato sconcertati alcuni economisti, che si chiedono se la BCE abbia raggiunto i limiti del suo potere.

 

Nonostante l'impegno della BCE di finanziare le nazioni della zona euro che sono in difficoltà, finora la banca centrale non ha ancora fatto nulla di pratico in questo senso, un modo di fare che si contrappone a quello delle altre banche centrali del mondo.

 

La Banca del Giappone, la Federal Reserve e la Banca d'Inghilterra, ad esempio, hanno intrapreso un processo di allentamento quantitativo aumentando l'offerta di moneta nell'economia, mentre hanno fatto anche altre politiche economiche pensate per cercare di alzare la disoccupazione ed incrementare i prestiti per le famiglie e per le piccole imprese.

 

La BCE potrebbe essere riluttante ad annunciare nuove misure di sostegno perché rischia che aumenti l'inerzia dei politici che cercano di far passare dei cambiamenti, necessari per risolvere veramente la crisi economica. Mano a mano che i paesi più colpiti dell’Europa sono in depressione e che la disoccupazione è in aumento, la BCE potrebbe essere costretta a muoversi in maniera più “forte”.

 

Se la banca centrale si trovasse veramente in un angolo, allora la situazione potrebbe peggiorare in maniera notevole. A meno che la politica faccia il suo dovere.

Altre News Correlate

Aumentano le richieste di prestiti per i matrimoni

Il matrimonio, si sa, è una cerimonia che costa sempre ...

Eurozona in recessione, la prima volta dal 2009

I 17 paesi membri della zona euro sono caduti in ...

Torna il fondo di solidarietà

Torna attivo il Fondo di Solidarietà per i mutui sulla ...

Zona euro, ancora non si vede la luce alla fine del tunnel

Un'indagine preliminare compiuta sulla zona euro ha messo in evidenza ...

Coldiretti: il costo della benzina è troppo alto

Secondo delle considerazioni che arrivano direttamente da Coldiretti, che ha ...

Cipro, ecco da dove nasce la crisi

Anche se Cipro è arrivata sulle prime pagine dei giornali ...

Cerca Finanziamenti

Montoggio, Via Roma, 108, 16026 Tel: 010938216
Bari, Via Dante, 311, 70122 Tel: 3475900836
Massa Lubrense, Corso S. Agata, 32, 80061 Tel: 0818080194
Bologna, 34/2, Via Caduti Di Casteldebole, 40132 Tel: 051565118