Disoccupazione italiana, siamo ai massimi storici

La disoccupazione è un problema sempre più grande in zona euro. Sono pochissimi i paesi che ne sono “immuni”, come la Germania, che secondo le ultime rilevazioni ha visto scendere il proprio tasso di persone senza lavoro.

In Italia la situazione è sempre più grave ed un nuovo picco negativo è stato toccato: le ultime rilevazioni Istat mettono in evidenza che la quota dei disoccupati è pari al 12,8%, il dato più alto da quanto si è iniziato a misurare le serie storiche, ovvero 36 anni.

 

Dal punto di vista della disoccupazione dei giovani, invece, siamo addirittura al 42%, percentuale che sale al 52,8% se si prendono in considerazione le sole donne del mezzogiorno italiano. In termini numerici, si parla di 3 milioni 276 mila persone che sono senza lavoro.

 

Subito i politici hanno annunciato di voler prendere delle misure serie e definitive, guidati anche dal monito di Napolitano, che ha fatto sapere come occorre adottare delle soluzioni tempestive. Il nostro premier, Letta, ha comunicato il suo sostegno alla Merkel e a Hollande relativamente al sostegno dell’iniziativa francese e tedesca in merito all’occupazione, affermando che è pronto (dovrebbe essere attivo già a fine giugno) un piano di lavoro massiccio per favorire l’introduzione dei giovani nel mondo del lavoro. L’obiettivo è, in ogni caso, fare in modo di riuscire a migliorare la situazione dei nostri giovani disoccupati prima dell’inizio della stagione calda.

 

Il problema della disoccupazione è anche legato, secondo il governatore di Bankitalia, Visco, al fatto che dall’inizio della crisi molti lavori stanno sparendo e i giovani non potranno più contare di rimpiazzare i padri al posto di lavoro non appena essi andranno in pensione.

 

I sindacati ovviamente hanno detto la loro e hanno affermato che la strada giusta è quella di diminuire le tasse sul lavoro, in maniera da incentivare le aziende ad assumere.

Altre News Correlate

Prestiti a marzo, aumenti minori delle attese

Durante lo scorso mese di marzo, gli aumenti dei prestiti ...

Gli italiani e la cessione del quinto

La cessione del quinto è il finanziamento classico che possono ...

FMI, l’ammissione di colpa

Il Fondo Monetario Internazionale ha ammesso, in maniera involontaria, che ...

Regno Unito, good bye “AAA”

Una delle notizie che ha sconvolto il mondo economico la ...

Lettonia pronta ad unirsi alla zona euro

La Lettonia e i suoi dati economici mettono in evidenza ...

Cerca Finanziamenti

Vigevano, Corso Genova, 2/B, 27029 Tel: 038173247
Campegine, 2, Via Aldo Moro, 42040 Tel: 0522677692
Torino, Piazza Statuto, 3, 10122 Tel: 0112166514
Pordenone, 10, Via Santa Caterina, 33170 Tel: 0434221960