Mutui casa, la situazione è sempre più nera

La situazione dei mutui casa in Italia è sempre critica, vuoi per la crisi economica che ha tagliato i posti di lavoro, vuoi per il “credit crunch”, ovvero la stretta da parte delle banche relativamente all’accettazione delle domande di finanziamento. Secondo un’indagine che è stata compiuta online, sembra che nei primi mesi di maggio, su 5.000 diverse domande, solo il 7% delle stesse sia stata accettata. La situazione è leggermente migliore rispetto al 2012, quando solo il 5% delle richieste era stata accettata, ma nonostante questo non si può parlare di ripresa.

Le richieste sono accettate in una percentuale al di sopra della media nelle regioni del nord Italia, come il Piemonte (8,7%), il Lazio e l’Umbria (entrambe al 7,5%). Se invece si dà uno sguardo al sud Italia, la situazione crolla, dato che in Basilicata, Molise e Puglia, la quota di mutui accettati è del 4% circa, mentre addirittura in Calabria siamo al 3,8%.

 

Quali sono le motivazioni che hanno portato al notevole calo delle accettazioni di mutui da parte degli istituti di credito? La prima è sicuramente legata al calo del reddito disponibile degli italiani, anche in considerazione della già citata crisi economica e del taglio dei posti di lavoro. La seconda motivazioni è invece legata alla maggior somma di denaro richiesta dalle banche come anticipo. Se fino a qualche tempo fa, infatti, era possibile riuscire ad ottenere un finanziamento in grado di coprire fino al 80% del valore dell’immobile, oggi la maggior parte degli istituti di credito propone solo fino al 50%. Questo significa di conseguenza che il denaro che occorre aver messo da parte per poter fare domanda di mutuo è sempre più alta.

 

Un ultimo dato interessante è quello relativo all’età media dei richiedenti, che è di 37 anni, e quello relativo alla durata media di rimborso, pari a 24 anni.

Altre News Correlate

Moto nuova o usata, il 3% degli italiani la acquista a rate

I prestiti moto sono soluzioni che vengono prese in maggior ...

I prestiti per le imprese nel 2013 partono dal rating

I prestiti, si sa, sono fondamentali da diversi punti di ...

Zona euro, ancora non si vede la luce alla fine del tunnel

Un'indagine preliminare compiuta sulla zona euro ha messo in evidenza ...

Eurozona, ecco cosa potrebbe accadere nel 2013

Secondo alcuni la zona euro è sopravvissuta al 2012, ma ...

Crescita dei prestiti online

La richiesta di prestiti direttamente su internet sta vivendo un momento di ...

FMI: l'Italia a rischio di una stretta creditizia

Secondo il Fondo Monetario Internazionale il rischio per il nostro ...

Cerca Finanziamenti

Carrara, Via Mazzini, 15, 54033 Tel: 058570116
Roma, Via Bellegra, 2, 00171 Tel: 0625210368
Civiasco, 12, Via Ercole Durio, 13010 Tel: 016355707
Castel Maggiore, Via Bondanello 16, 40013 Tel: 051715045