FMI: l'Italia a rischio di una stretta creditizia

Secondo il Fondo Monetario Internazionale il rischio per il nostro paese è una stretta del credito ulteriore, che porterà ad un calo dei prestiti e dei mutui pari al 2,7%, una quota più elevata di circa un punto percentuale rispetto a quella fatta registrare in altri paesi europei. Il FMI ha analizzato 58 istituti di credito in tutta Europa, di cui 5 italiani (si tratta di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Popolare e Ubi banca), e secondo gli studi e le previsioni, questi istituti di credito dovranno pensare ad un ridimensionamento dei bilanci per circa 2.600 miliardi di euro.

Il rischio di una stretta del credito è, per le famiglie, di non poter più acquistare ciò di cui si ha bisogno, in particolar modo beni di lunga durata (come auto e moto, ad esempio), mentre per le aziende di non poter aumentare la produzione o di non poter far fronte alle necessità economiche di cui si ha bisogno. I prestiti sono infatti la base per il funzionamento delle piccole e medie imprese, in termini di crescita e di investimenti.

Lo stesso discorso vale anche per i mutui. Oggi diventa sempre più complesso nel nostro paese ottenere un mutuo per acquistare o per ristrutturare una casa, per questo motivo si rischia una ulteriore crisi nel già provato settore degli immobili.

Sono proprio le banche dei paesi a maggior rischio, come quelle di Italia, Grecia e Spagna, che hanno minato fino a questo momento la fiducia degli investitori. Per poter invertire un trend negativo che non accenna a terminare, i governi italiano e spagnolo hanno già messo in essere delle interessanti novità per quanto riguarda il settore bancario e non solo, anche quello immobiliare. L'obiettivo è di creare nuovamente un'aura di fiducia nel popolo, che possa tornare ad investire, di concerto con un incremento della produzione e della situazione economica generale.

Altre News Correlate

Gli italiani non rinunciano alle vacanze, anche a prestito

Gli italiani alle vacanze non rinunciano facilmente. Secondo una indagine ...

Zona euro, la disoccupazione sale al 11,7%

Secondo le ultime informazioni che sono state rese note da ...

Italia, scendono i prezzi di benzina e gasolio

Il problema del costo della benzina è sicuramente uno dei ...

Prestiti, ecco le ultime tendenze

Molto sta cambiando nel mondo dei prestiti da qualche tempo ...

Scendono le richieste di mutui casa

I mutui casa sono fondamentali per permette a tutti di ...

Cerca Finanziamenti

Coccanile, 14, Via Lino Cavallari, 44034 Tel: 0532838172
Torino, Piazza Statuto, 3, 10122 Tel: 0112166514
Battipaglia, Via C. Turco, 4, 84091 Tel: 3382730532
Primolano, Piazza S. Rocco, 1, 36020 Tel: 0424433838