Scendono le richieste di prestiti e di prestiti online

In calo le richieste di prestiti da parte dei nostri connazionali. L'osservatorio Findomestic ha messo in evidenza come, su un campione di intervistati, solo il 36% ha mantenuto un atteggiamento pre crisi nei confronti dei prestiti personali. Addirittura il 33% degli intervistati ha ammesso di chiedere meno soldi in prestito, anche per pagare delle rate di importo più basso. Solo il 7% ha invece ammesso di essere in controtendenza, chiedendo degli importi più elevati.

Quali sono le motivazioni che spingono gli italiani ad essere meno attratti dai prestiti? Il motivo principale (32% degli intervistati) è dovuto ai costi dei prestiti stessi, definiti troppo alti. In questo caso, i principali imputati, sono dunque i tassi di interesse. Il 24% delle persone afferma di non provare neanche a richiedere prestiti personali, dato che pensa sia troppo difficile poterli ottenere con successo. Il 19% afferma di non chiedere prestiti semplicemente perché non ne ha bisogno, mentre il 5% afferma di avere problemi con prestiti personali accesi in precedenza, dunque trova difficile potersi indebitare ulteriormente.

 

Meglio i prestiti o i prestiti on line? La maggior parte delle persone sembra avere poca fiducia verso i prestiti on line. Il 9% delle richieste viene fatto direttamente su internet, mentre addirittura per oltre il 40% delle volte ci si rivolge ad istituti di credito tradizionali, tra banche e società finanziarie. Se si considera che uno dei vantaggio dei prestiti richiesti via internet sia proprio la possibilità di risparmiare denaro, sembra un dato decisamente contro tendenza.

 

La crisi, in ogni caso, si fa sentire notevolmente, soprattutto quando si parla di prestiti e di mutui casa. Gli italiani tendono, in generale, ad indebitarsi di meno, sia per paura di non poter rimborsare le rate, sia anche per un problema di disoccupazione, che fino ad ora si rivela essere decisamente ostico per la ripresa economica.

Altre News Correlate

FMI, la crescita nel 2013 è in calo

Il Fondo monetario internazionale ha detto che continua ad aspettarsi, ...

Italia ed effetti delle elezioni

Gli elettori italiani hanno sganciato una “bomba politica” sul resto ...

Nella provincia di Lecce aumentano i prestiti alle imprese

Aumentano i prestiti alle imprese. E' questo uno studio compiuto ...

In media servono 23 anni per poter acquistare una casa

Il mercato dei mutui è sicuramente uno di quelli che ...

Prestiti consolidamento e liquidità, richieste in salita

Secondo uno studio condotto da SuperMoney, azienda leader nella concessione ...

Coldiretti: il costo della benzina è troppo alto

Secondo delle considerazioni che arrivano direttamente da Coldiretti, che ha ...

Cerca Finanziamenti

Pesaro, Viale Mosca, 25, 61121 Tel: 0721401518
Verona, Via Tombetta, 100/B, 37135 Tel: 0458207795
Taranto, Viale Magna Grecia, 74121 Tel: 0994593608
Vezzano Ligure, 39, Via Provinciale, 19020 Tel: 0187992120