Italia, la disoccupazione è il primo problema

La disoccupazione è uno dei maggiori problemi che occorre risolvere per uscire dalla crisi economica. Purtroppo la situazione è così complessa che ogni giorno che passa aumenta il numero di coloro che sono senza lavoro, in maniera particolare giovani. Dalla zona euro nel suo complesso fino alle più piccole regioni italiane, il problema disoccupazione c'è e si fa sentire. Entriamo nel dettaglio di due regioni del nostro paese che sono colpite da questo grave problema, per andare a vedere la loro situazione.

Iniziamo dal Molise, bellissima regione del centro Italia, dove la disoccupazione si attesta al 13%, in salita rispetto al passato. Aumentano le ore di cassa integrazione così come il numero degli inattivi, ovvero coloro che non hanno lavoro, non studiano e non cercano occupazione (per i più disparati motivi): sono poco meno di 160.000 persone, di cui circa il 30% giovani. Nella piccole regione italiana confinante con l'Abruzzo, la situazione peggiora per le donne (il cui tasso di occupazione è al di sotto della media nazionale) e per chi è più avanti con l'età: le persone intorno ai 50 difficilmente riescono a trovare una nuova occupazione.

 

Non sta meglio la Sicilia, una delle regioni più a sud d'Italia, dove la disoccupazione è più alta di quella dell'appena analizzato Molise: 19,4% nel terzo trimestre del 2012, con un aumento di circa 5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2011. La regione sicula ha di conseguenza il minor numero di occupati a livello nazionale, addirittura il 15% sotto la media italiana.

 

Tra i settori che sono maggiormente in crisi ci sono l'edilizia e l'industria e i servizi, mentre migliora il settore della ristorazione e l'alberghiero, segno che la bella Sicilia continua ad attirare tante persone, sia turisti italiani che stranieri, che vengono a visitare le bellezze della terra, anche se i dati ufficiali parlano di un lieve aumento degli arrivi e di un leggero calo delle presenze (rispettivamente si parla di +0,2% e di -0,2%).

 

Una situazione “a tinte fosche” quella italiana, da cui bisogna uscire al più presto.

Altre News Correlate

Prestiti: aumentano gli interessi per l'aumento dei tassi

Gli interessi su prestiti e finanziamenti continuano ad aumentare sensibilmente. ...

Mutui in Liguria, scendono le richieste

I mutui in Liguria scendono nel numero di richieste, oltre ...

Cipro, ecco da dove nasce la crisi

Anche se Cipro è arrivata sulle prime pagine dei giornali ...

In calo le richieste di prestiti personali a Febbraio 2012

Secondo una ricerca compiuta del Crif, emerge che nel nostro ...

ABI, i prestiti personali sono in rialzo

Secondo un bollettino che è stato reso noto dall'Abi, sembra ...

Nel sud Italia salgono le richieste di prestiti per la casa

La situazione del settore creditizio nel nostro paese diventa sempre ...

Cerca Finanziamenti

Sampierdarena, 16, Via Bombrini, 16121 Tel: 0106435308
Modena, Via Giardini Pietro, 464, 41124 Tel: 0597470137
Sciacca, Via Maglienti Friscia, 77, 92019 Tel: 09251955129
Summonte, Via Borgo Nuovo, 83010 Tel: 0825691162