Grecia, il "dietro le quinte" del problema

La Grecia sta attraversando un periodo senza precedenti, con il popolo greco che sta vivendo la crisi più debilitante della storia moderna del paese, con una riduzione grave e forte del tenore di vita. Entro la fine del prossimo anno, la Grecia dovrebbe aver perso il 25% della sua economia, il tutto in soli 5 anni. La disoccupazione è attualmente al 25% in generale e oltre il 58% per quanto riguarda i giovani sotto i 25 anni.

Sono cifre che non suggeriscono che un solo giro ciclico dell'economia possa alla fine far tornare il sole in questa terra bellissima. Le cifre indicano un danno strutturale significativo. Lo Stato greco per decenni non è riuscito a svolgere il ruolo fondamentale di governo centralizzato che crea le condizioni necessarie per una crescita sostenibile.

 

A meno che questi difetti siano adeguatamente affrontati, una eventuale crescita sporadica del paese andrà solo a mascherare i reali problemi di fondo. Questo è esattamente quello che è successo nel decennio precedente, quando la Grecia era il paese con il più alto tasso di crescita in zona euro, paese elogiato da leader europei e da istituzioni.

 

Sono tanti i problemi che affliggono il paese e che arrivano a contagiare l’intera UE. La parola chiave per il ritorno della Grecia alla crescita sostenibile è imprenditorialità. Lo stato greco è dietro alla maggior parte dei problemi del fare business, impedendo l'imprenditorialità e la crescita sostenibile attraverso la burocrazia, l'instabilità politica, la normativa fiscale e la corruzione.

 

Oggi in Grecia le istituzioni politiche devono ridefinire il proprio ruolo, allontanandosi da quello fatto fino ad oggi, che ha portato ad una distorsione del modello economico con la creazione di un contesto in cui l'occupazione nel settore statale è stato il principale obiettivo di attività economica. Oggi le Istituzioni politiche devono agire come facilitatori per l'imprenditorialità privata, la strada è solo questa.

Altre News Correlate

La BCE in un angolo?

La situazione della BCE è come quella di un boxer ...

In calo le concessioni di prestiti personali per Febbraio 2012

Le concessioni di prestiti personali stanno subendo una stretta da ...

Aumentano le richieste di prestiti per auto usate

Acquistare un'auto è sempre stata una delle finalità più gettonate dagli ...

Nel sud Italia salgono le richieste di prestiti per la casa

La situazione del settore creditizio nel nostro paese diventa sempre ...

Lettonia pronta ad unirsi alla zona euro

La Lettonia e i suoi dati economici mettono in evidenza ...

Italia, la disoccupazione è il primo problema

La disoccupazione è uno dei maggiori problemi che occorre risolvere ...

Cerca Finanziamenti

Sadali, 6, Piazza Cavour, 08030 Tel: 078259221
Albissola Marina, 22/24, Via Dell' Oratorio, 17012 Tel: 019480393
Creazzo, Largo Tiepolo, 1, 36051 Tel: 0444340587
Castelfranco Veneto, V. S. Pio X, 53/B, 31033 Tel: 0423494346