Grecia, il "dietro le quinte" del problema

La Grecia sta attraversando un periodo senza precedenti, con il popolo greco che sta vivendo la crisi più debilitante della storia moderna del paese, con una riduzione grave e forte del tenore di vita. Entro la fine del prossimo anno, la Grecia dovrebbe aver perso il 25% della sua economia, il tutto in soli 5 anni. La disoccupazione è attualmente al 25% in generale e oltre il 58% per quanto riguarda i giovani sotto i 25 anni.

Sono cifre che non suggeriscono che un solo giro ciclico dell'economia possa alla fine far tornare il sole in questa terra bellissima. Le cifre indicano un danno strutturale significativo. Lo Stato greco per decenni non è riuscito a svolgere il ruolo fondamentale di governo centralizzato che crea le condizioni necessarie per una crescita sostenibile.

 

A meno che questi difetti siano adeguatamente affrontati, una eventuale crescita sporadica del paese andrà solo a mascherare i reali problemi di fondo. Questo è esattamente quello che è successo nel decennio precedente, quando la Grecia era il paese con il più alto tasso di crescita in zona euro, paese elogiato da leader europei e da istituzioni.

 

Sono tanti i problemi che affliggono il paese e che arrivano a contagiare l’intera UE. La parola chiave per il ritorno della Grecia alla crescita sostenibile è imprenditorialità. Lo stato greco è dietro alla maggior parte dei problemi del fare business, impedendo l'imprenditorialità e la crescita sostenibile attraverso la burocrazia, l'instabilità politica, la normativa fiscale e la corruzione.

 

Oggi in Grecia le istituzioni politiche devono ridefinire il proprio ruolo, allontanandosi da quello fatto fino ad oggi, che ha portato ad una distorsione del modello economico con la creazione di un contesto in cui l'occupazione nel settore statale è stato il principale obiettivo di attività economica. Oggi le Istituzioni politiche devono agire come facilitatori per l'imprenditorialità privata, la strada è solo questa.

Altre News Correlate

Moody's non è preoccupata della situazione politica italiana

Sappiamo che Mario Monti, qualche giorno fa, ha deciso di ...

Aumentano le richieste di prestiti per i matrimoni

Il matrimonio, si sa, è una cerimonia che costa sempre ...

Cosa sarebbe successo se il Regno Unito fosse entrato in zona euro

Dieci anni fa Gordon Brown disse di no all’adesione del ...

Il G7 e il problema della regolamentazione bancaria

Il gruppo di ministri delle finanze e di banchieri centrali ...

Provincia di Spoleto, pronti i finanziamenti a tasso zero

I finanziamenti sono vita per le imprese. Con essi le ...

In media servono 23 anni per poter acquistare una casa

Il mercato dei mutui è sicuramente uno di quelli che ...

Cerca Finanziamenti

Gorizia, 32, Via Quattro Novembre, 34170 Tel: 0481391080
Bari, V. Amendola, 110/F, 70126 Tel: 0805542122
La Spezia, V. G. Doria, 27, 19124 Tel: 018724200
Fiorano Modenese, Via Manin D., 32, 41042 Tel: 0536914311