Moody's non è preoccupata della situazione politica italiana

Sappiamo che Mario Monti, qualche giorno fa, ha deciso di rassegnare le sue dimissioni come primo ministro del nostro paese. Tra le tante reazioni a questa decisione, c'è stata anche quella di Moody's, una delle agenzie di rating più importanti al mondo. Moody's ha infatti affermato che i disordini politici derivanti dalla partenza di Mario Monti potrebbero avere, in ogni caso, un impatto limitato sul rating del credito sovrano dell'Italia, considerando che, secondo le previsioni, essa continuerà sulla via delle riforme.

Monti, eletto un anno fa per aiutare l'Italia a sopravvivere ad una profonda crisi finanziaria che aveva raggiunto picchi spaventosi, ha deciso di dire “basta” dopo aver perso il sostegno di Silvio Berlusconi, leader del partito di centro-destra.

 

Ora, dunque, ci saranno al più presto le elezioni generali, attese per il prossimo mese di febbraio, qualche settimana prima rispetto a quanto originariamente previsto. Nel frattempo, una delle prime conseguenze nate in seguito alle dimissioni di Mario Monti, sono state quelle del rialzo dei valori degli spread dei titoli pubblici. Nel dettaglio, il premio delle obbligazioni a 10 anni è salito ad oltre 300 punti base.

Indipendentemente da quale partito vincerà le elezioni nel prossimo anno, Moody ha fatto sapere che ci si aspetta che le riforme continuino per la loro strada. Relativamente al debito sovrano, la stessa agenzia fa sapere che l'Italia rimarrà ancora per un certo periodo di tempo ad un livello Baa2, due tacche sopra il livello junk, almeno fino a che le condizioni non miglioreranno in maniera stabile.

 

Alla fine dei conti non si può escludere che Monti rimarrà in ogni caso in politica, anche dopo il mese di febbraio, magari come candidato del movimento centrista o se si dovesse optare invece per una seconda amministrazione tecnocrate. Se questo dovesse accadere, secondo Moody's, ci si potrà attendere dall'Italia un risultato decisamente interessante da un punto di vista delle riforme.

Altre News Correlate

Mutui casa, la situazione è sempre più nera

La situazione dei mutui casa in Italia è sempre critica, ...

Eurozona in recessione, la prima volta dal 2009

I 17 paesi membri della zona euro sono caduti in ...

Prestiti: aumentano gli interessi per l'aumento dei tassi

Gli interessi su prestiti e finanziamenti continuano ad aumentare sensibilmente. ...

Paypal concederà prestiti alle piccole e medie imprese

La società di pagamento online PayPal ha iniziato a finanziare ...

I prestiti che non ti aspetti

Cosa porta le famiglie del nostro paese e chiedere sempre ...

Cerca Finanziamenti

Fratte, 99, Corso Europa, 61013 Tel: 0541974039
Banchette, 57, Via Roma, 10010 Tel: 0125612652
Caoria, 27, Localita' Ghiaie, 38050 Tel: 0439710026
Salerno, Via Carmine, 101, 84126 Tel: 089234216