Prestito Vitalizio Ipotecario

Che cos'è il prestito vitalizio? Il prestito vitalizio ipotecario, è un particolare tipo di finanziamento vitalizio, che non prevede il pagamento di rate, ed è destinato a soggetti quali persone fisiche che hanno superato i 65 anni di età e abbiano la proprietà della casa di residenza.

Come funziona il prestito vitalizio?

 

Una delle caratteristiche fondamentali che consiste anche di un vantaggio, è la modalità di rimborso del prestito ipotecario, che avviene diversamente da un prestito rateale.

Infatti gli interessi e le spese del finanziamento ipotecario, dovranno essere rimborsati in unica soluzione dopo la morte soggetto prestatario.

 

Il prestito vitalizio, consente di monetizzare il valore della propria casa di residenza, ipotecando la casa ma mantenendo la piena proprietà.

 

Quali sono i vantaggi del prestito vitalizio ipotecario:

 

- Si può ottenere un prestito di grandi cifre, fino ad un massimo del 50% del valore della casa;

- Non è previsto il pagamento di rate per tutta la durata del finanziamento vitalizio;

- La casa ipotecata resta di proprietà del prestatario fino al termine del finanziamento;

- Il prestatario può continuare a vivere tranquillamente, senza dover pagare niente per il rimborso del finanziamento;

 

Quali sono i costi del prestito vitalizio?

 

L’unico costo richiesto inizialmente, alla presentazione della domanda, sono le spese necessarie per svolgere la perizia iniziale dell'abitazione da ipotecare.

In generale i principali costi di un prestito vitalizio sono: le commissioni di istruttoria, gli interessi, le spese amministrative ed i costi per l’assicurazione dell'abitazione.

 

Quando finisce un prestito vitalizio?

 

Il finanziamento vitalizio, termina con la morte del prestatario e fino a quel momento non è richiesto nessun rimborso.

Nel caso in cui il finanziamento è cointestato ad una coppia di sposi, il contratto termina con la morte del coniuge più longevo.

 

Come viene rimborsato un prestito vitalizio?

 

L'importo dovrà essere rimborsato dagli eredi del soggetto prestatario, al termine del finanziamento, entro i 10 mesi successivi dalla morte.

 

In questo modo, gli eredi avranno due alternative, potranno decidere se rimborsare il finanziamento vitalizio conservando l’abitazione, oppure potranno decidere di vendere l'abitazione e con il ricavato dalla vendita rimborsare il finanziamento.

 

Nel caso in cui non ci fossero eredi, il finanziamento sarà rimborsato con la vendita dell'immobile effettuata direttamente da parte della banca.

 

Quali tipologie di immobili possono essere ipotecate?

 

Come ipoteca sono ammesse tutte le tipologie di immobili, ma con il vincolo gli immobili siano in buono stato per essere rivenduti e non ci siano di rischi ambientali.

Altri Prestiti Simili

Prestito Personale Giovani

Il prestito personale giovani, è un finanziamento personale destinato a soddisfare qualunque bisogno di ...

Prestito Vitalizio Ipotecario

Che cos'è il prestito vitalizio? Il prestito vitalizio ipotecario, è un ...

Prestito Delega o Cessione del Doppio Quinto

Il prestito personale con delega di pagamento, detto anche prestito ...

Prestito Dipendenti Cessione del Quinto dello Stipendio

La cessione del quinto dello stipendio, o prestito dipendenti, è ...

Prestito lavoratori dipendenti INPDAP

Il Prestito INPDAP è un prestito personale a tasso agevolato ...

Prestito Chiesa Cattolica della Speranza

Il prestito della speranza, è una forma di prestito promosso ...

Cerca Finanziamenti

Monclassico, 3, Via Cesare Battisti, 38020 Tel: 0463974160
Alba Adriatica, Via Risorgimento, 5, 64011 Tel: 086172701
San Giovanni Gemini, Viale Dionisio Alessi, 48, 92020 Tel: 0922900418
Roma, Via Civinini Filippo, 69, 00197 Tel: 068081456